Tu lavori e lui no. Cosa fare?

Aiuta il tuo compagno a ritrovare il lavoro senza mettere in difficoltà il suo ego ferito e mandare in crisi la coppia.

L’Italia sta cercando risollevarsi da una crisi che l’ha colpita duramente. È ormai divenuto comune sentire un uomo, in particolare un Over40, lamentarsi di aver perso il lavoro.

Noi donne siamo abituate a fronteggiare un mondo del lavoro che ci impone di gestire con estrema difficoltà ogni opportunità. Questo ci ha portato a considerare le sconfitte come parte del percorso della nostra vita professionale.

Gli uomini, spesso privi di queste esperienze negative, percepiscono la perdita del lavoro come un drammatico fallimento personale che li porta a mettere in dubbio tutte le loro capacità e deteriora i rapporti personali con l’ambiente famigliare.

Come aiutare il tuo compagno per superare o prevenire quel senso di frustrazione e depressione che si sta impadronendo di lui?

In una situazione in cui l’uomo perde il lavoro, il rischio che egli subisca gravi conseguenze è molto elevato. Oltre alle solite frustrazioni che accompagnano la disoccupazione, si aggiungono quelle sociali e di coppia.

L’uomo che non lavora è un’immagine non accettabile per la maggior parte delle persone, amici e parenti inclusi. Ma anche se queste resistenze esterne sono molto presenti e dolorose, il vero pericolo è all’interno.

La comprensione non basta per superare il fallimento.

In una situazione del genere, il rapporto con il tuo compagno non sarà facile.

In un mondo dove è presente il pregiudizio su chi deve portare a casa lo stipendio e che si basa su una comune immagine dove la felicità passa per il successo personale, ogni tuo tentativo di minimizzare la situazione sarà vissuto da lui come un atto di commiserazione.

La società proietta, tramite i media, l’immagine dell’uomo sicuro, determinato e forte. La tua dolcezza e la comprensione non possono smontare questa figura.

Devi agire. Non puoi attendere che il dramma personale del tuo compagno si estenda alla coppia con conseguenze molto gravi e più difficili da recuperare.

Non c’è spazio per l’improvvisazione.

Prima che sia troppo tardi, è necessario che il tuo compagno adotti un metodo professionale per la ricerca del lavoro. Affidarsi agli scarsissimi risultati che nascono dall’improvvisazione, non farà altro che aggravare la sua condizione.

Deve sfruttare questo momento di arresto forzato per effettuare una seria valutazione di sé per scrollarsi di dosso l’idea che la perdita del lavoro abbia intaccato la sua capacità professionale e personale.

Dopo questa analisi, deve adottare una strategia di comunicazione molto diversa da quella che funzionava anni fa.

Questi articoli possono aiutare:

Guide e video gratuiti sulla comunicazione che trova lavoro.

Il modo di comunicare con le aziende è cambiato. Questo supporto gratuito gli sarà di grande aiuto.

http://www.colloquiodiretto.com/risorse-gratuite/

Aziende che assumono: i trucchi per ottenere subito lavoro

Gli permetterà di intraprendere rapidamente la migliore strada per raggiungere il lavoro senza perdere tempo in inutili tentativi che gli faranno perdere la poca stima che gli rimane.

http://www.colloquiodiretto.com/aziende-che-assumono-trucchi-ottenere-subito-lavoro/

Come trovare lavoro dopo i 40 anni?

Molti uomini pensano che l’età non conti nella ricerca del lavoro fino a quando è troppo tardi. Meglio che scopra subito come evitare questo pericolo.

http://www.colloquiodiretto.com/come-trovare-lavoro-dopo-i-40-anni/

I 7 vergognosi segreti che le società di selezione non ammetteranno mai

Questo articolo gli farà capire quanto le società di selezione siano divenute inutili quando si ha bisogno di un nuovo lavoro.

http://www.colloquiodiretto.com/i-7-vergognosi-segreti-che-le-societa-di-selezione-non-ammetteranno-mai/

In ogni momento.

In ogni momento è importante che tu comprenda il suo livello di infelicità e che lo sproni a reagire. Usa sempre una buona dose di razionalità e incrollabile ottimismo.

Puoi condividere questo articolo per aiutare altre persone? 

Lucrezia

Inserisci la tua email, guarda il video e le guide gratuite e scopri come evitare i danni della disoccupazione.
voglio-i-video01

A cosa stai pensando?