Cosa ha reso Anna così speciale da essere scelta dal datore di lavoro?

cosa-ha-reso-anna-cosi-speciale-da-essere-scelta-dal-suo-nuovo-datore-di-lavoro-01Tante persone trovano lavoro per una caratteristica che li rende speciali. Trova questo elemento, comunicalo in maniera semplice e ottieni subito il lavoro.

Nota. Quando gli autori fanno riferimento a “Società di Selezione” o simili, non intendono assolutamente riferirsi a tutta la categoria bensì solo a quella parte che opera in maniera scorretta e poco professionale.

Ti racconto la storia di Anna.

Anna è una cameriera professionista. A causa di problemi famigliari, ha dovuto lasciare quel bellissimo lavoro che le piaceva tanto per occuparsi dei suoi genitori. Quando il periodo brutto è passato ha dovuto cercarsi un nuovo lavoro.

Alcune Società di Selezione non conoscono i reali problemi delle aziende loro clienti. Questo gli impedisce di riconoscere il tuo reale valore spesso impedendoti di ottenere il lavoro che meriti.

Anna ha portato il suo Curriculum Vitae standard alle aziende interinali sperando di avere un colloquio e di raccontarsi ma gli veniva detto di caricare sul sito i suoi dati e di attendere. Ai pochi colloqui a cui veniva chiamata, usciva subito fuori che lei non conosceva l’inglese (requisito che i ristoranti alle volte pretendono) per cui il selezionatore scuoteva la testa.

Spesso le venivano offerte delle attività lavorative che non centravano nulla con la sua esperienza (operaia, servizi di pulizia, badante per bambini). Nel bisogno, accettò alcuni di questi lavori ma continuava a inviare il suo Curriculum Vitae standard agli alberghi anche se non otteneva risposta.

Per essere considerato la migliore scelta per un futuro datore di lavoro, devi capire quale è il problema che tu puoi risolvergli. Questo ti porterà a uscire dalla massa e ottenere rapidamente quello che meriti.

Un giorno passando davanti a un albergo, notò diverse persone anziane sedute nel giardino con un’aria abbastanza annoiata e scocciata. Probabilmente queste persone erano venute in vacanza a seguito delle famiglie dei loro figli ormai adulti e che li avevano “parcheggiati” in albergo mentre loro andavano al mare o facevano altre attività.

Questa cosa era presente anche in altri alberghi e doveva essere un problema per i gestori visto che un cliente non soddisfatto causa lamentele, problemi di organizzazione e costi aggiuntivi (senza considerare che difficilmente l’anno prossimo sarebbe tornato).

Ricevi subito le tue guide gratuite per trovare un nuovo lavoro!

Lei era stata in parte allevata dai nonni per cui aveva imparato le loro abitudini e sapeva bene le cose che gli piacevano. Quando lavorava nel ristorante di un albergo, spesso aveva a che fare con persone di una certa età e lei si comportava con loro come aveva avuto modo di fare con i suoi nonni.

Le persone anziane gradivano molto le sue attenzioni con il risultato che spesso lei veniva trattata quasi come una figlia. C’erano delle coppie che quando arrivavano nel ristorante dell’albergo chiedevano di essere serviti da lei. Visto il successo, il capo del personale dell’albergo le chiese di essere presente anche nel corso del pomeriggio per servire bevande e intrattenere gli ospiti.

Alla fine del soggiorno, molti di questi anziani si recavano dal direttore dell’albergo per esprimere il gradimento per l’ottimo servizio riservato loro e promettevano che sarebbero tornati l’anno prossimo.

Anna pensò allora che doveva concentrarsi su questa sua particolare capacità. Raccolse tutti gli elementi che descrivevano la sua esperienza, alcune attività a cui aveva partecipato, i risultati che l’albergo aveva ottenuto grazie al suo contributo.

Spesso gli anziani le lasciavano dei biglietti di ringraziamento per la sua cortesia e alle volte le chiedevano di fare una foto assieme per ricordo. Lei aveva conservato queste cose perché le ricordavano i suoi nonni con cui era cresciuta. Era venuto il momento di usare questi elementi per trovare lavoro.

Anna trovò i nomi dei direttori degli alberghi in cui lei aveva visto gli anziani e gli inviò una candidatura secondo il Metodo Colloquio Diretto raccontando quello che avrebbero ottenuto tramite il suo aiuto. Oggi lei lavora per una catena di alberghi molto importante e viene impiegata tutto l’anno nelle varie strutture del gruppo (malgrado di inglese lei continua a non sapere una parola!).

Cosa aveva fatto di diverso Anna?

  • Identificato la caratteristica che la rende speciale.
  • Descritto il problema di dover gestire della clientela molto particolare.
  • Offerto una soluzione pratica.
  • Dato prova della sua credibilità.

Tutte cose che è impossibile esprimere tramite un Curriculum Vitae o durante un colloquio di lavoro con una Società di Selezione che non sa assolutamente nulla di quali problemi può avere un direttore di albergo.

Se vuoi che i tuoi potenziali datori di lavoro ti vedano come una preziosa opportunità, devi imparare come proporti nel modo corretto. Ne parlo nelle guide e video gratuiti che ti metto a disposizione. Per guardarle , inserisci qui sotto la tua email.

Ricevi subito le tue guide gratuite per trovare un nuovo lavoro!

Buon lavoro!
David

voglio-i-video01

A cosa stai pensando?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.