E se il tuo attuale datore di lavoro sapesse che stai cercando lavoro?

e-se-il-tuo-attuale-datore-di-lavoro-sapesse-che-stai-cercando-lavoro-01Preoccupato di venire scoperto che cerchi un altro lavoro? Elimina i passaggi intermedi e garantisciti la riservatezza in maniera semplice e definitiva.

Un collaboratore che cerca un altro lavoro, viene spesso considerato un pericolo per l’azienda e le persone che ci lavorano.

Ogni volta che rispondi a un annuncio di lavoro o pubblichi il tuo profilo LinkedIn senza camuffamento o invii il tuo Curriculum Vitae standard direttamente a un’azienda, ti esponi al pericolo di essere scoperto. Quando questa cosa accade, si incrina il rapporto di fiducia e tranquillità con le persone con cui collabori, è inevitabile.

Inutile investire in una persona che non è contenta del suo posto di lavoro per cui verrai automaticamente escluso da qualsiasi miglioramento professionale mentre i lavori più importanti e prestigiosi verranno affidati a altre persone che diversamente da te, possono garantire maggiore continuità nel rapporto.  In pratica, sei fregato.

Esistono poi dei rari casi in cui la reazione è ancora peggiore. Alcuni manager aziendali vedono i collaboratori che stanno cercando un altro lavoro come un pericolo alla propria sicurezza. In alcuni casi questa cosa diventa addirittura come un affronto personale “Come? Io che gli ho dato tutta la mia fiducia e attenzione!” alle volte con forti reazioni emotive.

In alcune estreme situazioni, questo atteggiamento può scivolare nel mobbing che secondo il Sole24ore può diventare causa di nevrosi, depressione, isolamento sociale e suicidio.

La struttura organizzativa che gestisce i Curriculum Vitae standard, spesso non tiene conto del reale danno economico o psicologico che il candidato può ricevere.

Dal momento in cui tu confermi l’invio, il tuo Curriculum Vitae standard passa per diverse mani e strumenti:

  • Portali lavoro.
  • Personale che carica o controlla i dati.
  • Società di selezione.
  • Selezionatori esterni.
  • Assistenti.
  • Personale generico dell’azienda.
  • Personale dell’ufficio risorse umane.
  • …e cosi via.

In ognuno di questi passaggi può succedere che il tuo nome venga esposto all’attenzione di chi non deve saperlo.

Preso da “Data Manager”

Per evitare di dover rispondere all’accidentale uso dei tuoi dati, le aziende hanno reso obbligatorio l’autorizzazione a trattare i dati sensibili.

Hai presente la frase “Autorizzo il trattamento dei dati personali contenuti nel mio curriculum vitae in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003.” che ti hanno obbligato a usare?  Tramite questa tua autorizzazione, tu nella maggior parte dei casi, non puoi neanche rivalerti nei confronti di chi ti ha provocato il danno.

Per evitare che le tue candidature vengano scoperte, è necessario ridurre il numero di passaggi e creare un clima di complicità con il destinatario.

Contrariamente al ciclo di gestione del Curriculum Vitae standard, la proposta di collaborazione secondo il  Metodo Colloquio Diretto arriva direttamente a una sola persona, quella che deciderà del tuo futuro. Questo rende l’operazione assolutamente riservata e personale.

Mentre il Curriculum Vitae standard inviato direttamente all’imprenditore o al manager viene visto come una seccatura, la proposta secondo il Metodo Colloquio Diretto viene considerata un’opportunità data la caratteristica di rivolgersi direttamente alle preoccupazioni e ambizioni del destinatario.

Se tu fossi un manager ed entrassi in contatto con qualcuno che ti dimostra di essere in grado di risolvere i tuoi problemi e farti raggiungere le tue ambizioni, lo diresti in giro o lo terresti riservato?

Prima di scoprire di essere diventato il bersaglio di qualcuno che ha una voglia pazza che tu ti tolga dai piedi “visto che qui non ci stai bene”, ti consiglio di guardare i video e le guide gratuite che ti descrive le tecniche per capire quali sono le persone migliori a cui puoi rivolgerti per la tua (riservata!) candidatura.

Per vederli, inserisci qui sotto la tua email. Riceverai subito il primo trucco che puoi applicare subito.

Buon lavoro!
David

voglio-i-video01

6 Comments

  1. paolo
    • David Buonaventura
  2. Simona P
    • David Buonaventura
  3. dario
    • David Buonaventura

A cosa stai pensando?

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.