Il lavoro è un diritto! (di chi se lo prende).

il-lavoro-e-un-diritto-di-chi-se-lo-prende-01Se pensi che sarà il lavoro a chiamarti o sei un pazzo oppure hai trovato il metodo giusto per ottenere questo risultato.

Ogni giorno una folla di persone si agita (giustamente) per chiedere una risposta al problema del lavoro che c’e’ nel nostro paese. Niente di insolito soprattutto quando questa voce faceva parte delle promesse elettorali del politico eletto.

Il problema però è che la lista delle persone che cercano un miglioramento lavorativo è molto lunga e non sarà possibile accontentare tutti nei tempi e nei modi che si desiderano. È quindi necessario fare qualcosa di meglio di alzare la manina e attendere che arrivi il momento di essere scelto (se arriva).

Lo slogan “il lavoro è un diritto” è giustissimo ma nasce dall’assoluta convinzione che non si possa trovare in alcun modo di risolvere questo problema senza dover necessariamente passare dalla protesta.

Se hai capito che per ottenere un nuovo lavoro non puoi limitarti metterti in piazza a urlare la tua giusta ragione, devi trovare il modo di diventare la migliore scelta per il tuo potenziale datore di lavoro. Per ottenere questo risultato devi capire cosa veramente interessa il datore di lavoro e cosa ti rende diverso (non necessariamente migliore) rispetto a tutte le altre persone che svolgono una posizione lavorativa come la tua.

È vero, ci sono delle esperienze o degli studi che tu hai fatto che ti hanno portato a raggiungere una certa maturità ma devi sapere che non è questo l’elemento più importante che devi presentare a chi sta cercando un nuovo collaboratore.

Ricevi subito le tue guide gratuite per trovare un nuovo lavoro!

Pensai bene, prenditi del tempo. Se tu fossi un imprenditore o comunque una persona che è il responsabile di un reparto aziendale, che cosa vorresti trovare in un nuovo collaboratore?

Esatto! Vorresti trovare la soluzione ai tuoi problemi!

Adesso che hai capito quale è VERAMENTE l’aspetto decisivo che ti permetterà di essere scelto indifferentemente se fuori c’e’ una crisi tremenda e che le aziende sono assediate da una folla urlante che cerca lavoro, ti descrivo una strana situazione.

Il Curriculum Vitae standard è quel documento con cui per anni alcune Società di selezione hanno obbligato i candidati a doversi presentare. Ha delle regole e dei contenuti molto precisi che permettono a queste aziende di sbrigare rapidamente il loro lavoro di iniziale selezione.

In un momento di crisi occupazionale, il Curriculum Vitae standard è inutile alla reale valutazione degli interessi di chi cerca personale.

Riprendiamo l’esempio che ti ho fatto prima: sei un imprenditore e stai cercando un nuovo collaboratore che risolva i suoi problemi. Ricevi un Curriculum Vitae standard e vuoi verificare se è del candidato giusto.

Scorri la struttura tipica del Curriculum Vitae standard cercando di trovare l’elemento che ti convince a chiamare questa persona:

  1. Nome, cognome, indirizzo, numero di telefono, data di nascita.
  2. Formazione.
  3. Lingue.
  4. Nome delle passate aziende, funzioni svolte, mese/anno di inizio/fine del contratto.
  5. Tirocini.
  6. Aspettative di retribuzione.
  7. Attività extra-professionali.

Hai trovato qualcosa che spieghi se questa persona può risolvere i tuoi problemi? No.

Prova adesso a scorrere la struttura di un altro tipo di documento composto tramite il Metodo Colloquio Diretto:

  1. Problema, soluzione, beneficio, costo.
  2. Perché sei credibile…

Hai trovato l’informazione necessaria per capire se devi chiamare questa persona? Si, tra il punto 1 e il punto 2!

Adesso che hai capito come risolvere il problema del lavoro, continui a far sentire a gran voce i tuoi diritti perché è giusto e comprensibile ma stavolta tenendo vicino il tuo telefono…

Ho realizzato dei video e guide gratuite che descrivono come realizzare queste attività.

Per vederli, inserisci qui sotto la tua email per iscriverti alla lista di distribuzione.

Ricevi subito le tue guide gratuite per trovare un nuovo lavoro!

Buon lavoro!
David

voglio-i-video01

2 Comments

  1. roby
    • David Buonaventura

A cosa stai pensando?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.