Buone notizie! I Curriculum Vitae avranno uno scopo!

buona-notizia-lavoro-corso-obbligatorio-societa-selezione

Roma. Allo scopo di “dare valore ai milioni di Curriculum Vitae che non vengono letti“, l’Associazione delle Società di Selezione, ha stabilito l’obbligo per tutti i loro associati di trasformarli in origami invece che destinarli al macero. 

Inutili le reazioni da parte del sindacato dei selezionatori del personale che ha proposto la trasformazione dei Curriculum Vitae in oggetti più semplici da realizzare come mobili o gioielli in cartapesta. Ignorata anche la proposta di importanti artisti di impiegarli per la realizzazione di maschere per esprimere rabbia e frustrazione dato che il materiale è risultato straordinario a questo scopo.

Il ricavato delle vendita degli origami, verrà destinato alla piantumazione di nuovi alberi per compensare quelli  abbattuti a causa delle candidature ignorate senza motivo. I prezzi varieranno a seconda del livello professionale del candidato che ha inutilmente spedito il Curriculum Vitae standard (dirigenti, manager, operai, disoccupati).

Apprezzamenti sono arrivati da parte delle principali associazioni ambientaliste che da tempo lamentavano il disastroso e inutile abbattimento di alberi per la stampa dei Curriculum Vitae standard che non sono mai letti.

Ricevi subito le tue guide gratuite per trovare un nuovo lavoro!

“Ci sembra un buon inizio ma ancora non sufficiente a risolvere il problema”, dichiara il Ministero dell’Ambiente, facendo notare che con questa misura, si combattono gli effetti ma non le cause di questo ingiustificato consumo di risorse naturali.

“Il problema deve essere risolto alla fonte eliminando gli annunci di lavoro falsi o scaduti e la discriminazione sull’età dei candidati” aggiunge il rappresentante del Ministero del lavoro che propone l’adozione nelle scuole dell’insegnamento di metodi professionali per la ricerca lavoro.

Avremmo veramente voluto darti la notizia che finalmente in Italia si è arrivati a capire che la (troppa) esperienza non è un problema e che la pubblicazione di annunci di lavoro falsi deve essere perseguita per legge, ma purtroppo non è (ancora) così.

La redazione di “Colloquio Diretto” si era ripromessa che se il blog avesse raggiunto entro un anno i 50.000 visitatori unici, avrebbe pubblicato un articolo “scherzoso”. Oggi, con un mese di anticipo, è stato superato il numero di visitatori previsto e quindi abbiamo proceduto alla pubblicazione di questo ironico (ma con un retrogusto amaro) articolo.

Mentre le istituzioni dello Stato riflettono su questi punti (se condividi questo articolo magari lo fanno), ti invitiamo a guardare le guide e video gratuiti messe a tua disposizione. Inserisci qui sotto la tua email per visionarle iscrivendoti alla lista di distribuzione.

Ricevi subito le tue guide gratuite per trovare un nuovo lavoro!

Buon lavoro!
David

voglio-i-video01

4 Comments

  1. Andrea
    • Mario Astuti
  2. Adelina Bianchi

A cosa stai pensando?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.