Come evitare i rifiuti sul lavoro?

come-evitare-i-rifiuti-sul-lavoro-01Scopri la cosa che la persona che decide del tuo futuro desidera o di cui ha paura, modella la tua offerta ed evita qualsiasi futuro rifiuto

È un periodo fortunato per te. Stai ottenendo ottimi risultati sul lavoro e ricevi dei complimenti un po’ da tutti. Il tuo valore per la tua azienda è chiaramente alto per cui pensi che sia venuto il momento di incassare per i tuoi meriti un bell’aumento di stipendio o un avanzamento di carriera.

Vuoi prepararti bene per l’incontro con il tuo capo: deve essere tutto perfetto.

Hai fatto quindi una lista dei progetti su cui hai lavorato, i problemi che hai contribuito a risolvere e una stima del miglioramento dei guadagni dell’azienda da quando hai iniziato. Visto che sei una persona precisa, ti sei fatto poi una tabellina in cui hai riportato:

  • La descrizione del lavoro che svolgi.
  • Le tue responsabilità e gestioni.
  • Gli anni di esperienza e di anzianità che hai maturato in azienda e altrove.
  • Il tuo livello di Istruzione.
  • La tua posizione.

Sei andato poi a vedere alcuni dati di mercato su posizioni simili a quelle che ricopri per capire quanto effettivamente puoi chiedere.

Ricevi subito le tue guide gratuite per trovare un nuovo lavoro!

Dopo aver ben scritto e memorizzato tutto, attendi di aver completato tutti i progetti in corso e di non avere questioni in sospeso e appena capisci che il tuo capo sta avendo una buona giornata, ti lanci per chiedere quell’adeguamento di retribuzione che sai di meritare.

Ti prendi un bel rifiuto!

Passi lunghi minuti a sentire il tuo capo che giustifica la sua decisione per la crisi economica, i tagli e tutte le altre motivazioni che portano l’azienda a non adeguare la retribuzione ai loro collaboratori malgrado lo meritino.

Passato questo momento in cui hai dignitosamente trasmesso tutta la tua comprensione per i problemi dell’azienda, ringrazi per il tempo concesso, torni al tuo posto e cominci a cercare un altro lavoro.

Il primo problema che incontri è compilare il Curriculum Vitae standard in quanto capisci che non c’e’ veramente modo di descrivere tutte quelle cose che ti rendono speciale. Alla fine sei costretto a tagliare molte cose per rimanere in quella lunghezza massima che evita al selezionatore di annoiarsi troppo.

Una volta che hai preparato il tuo meraviglioso Curriculum Vitae standard, passi a cercare tra gli annunci di lavoro quello che fa per te e l’attività è più difficile da affrontare.

Elimini tutti quelli che ti discriminano per l’età (ma non è proibito dalla legge?), quelli che sono chiaramente delle offerte fasulle e quelle in cui sembra che stiano cercando un superman con 4 lauree ma con ambizioni da terzista sottopagato e costretto in pessime condizioni di lavoro.

Mandi una grande quantità di Curriculum Vitae standard sia agli annunci di lavoro sia alle aziende cercando di passare tramite parenti o amici. Dopo aver atteso invano di essere convocato, inizi a aver paura di non essere poi così speciale e sprofondi nella frustrazione.

Per evitare entrambe le situazioni di rifiuto (aumento di stipendio, richiesta di colloquio)  devi utilizzare un metodo professionale che introduce una forma di comunicazione che permette di fare leva sulle necessità private della persona che deciderà del tuo futuro.

Qualunque funzione aziendale ricopra, la persona che prenderà in considerazione la tua proposta ha dei problemi e necessità che vuole assolutamente risolvere e soddisfare.

Per ottenere un particolare interesse dal tuo interlocutore, devi prima capire su quali elementi devi puntare la tua comunicazione.

Ne parlo nei video e guide gratuite che ti metto a disposizione dove c’e’ la descrizione delle principali leve emozionali che puoi sfruttare a tuo vantaggio per rendere la tua offerta estremamente attraente. Per guardare i video,inserisci qui sotto la tua email. In pochi istanti riceverai il primo consiglio da applicare subito.

Ricevi subito le tue guide gratuite per trovare un nuovo lavoro!

Buon lavoro!
David

voglio-i-video01

A cosa stai pensando?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.