Perché non indicare gli anni di esperienza lavorativa quando ti candidi?

Scopri i 3 stratagemmi per acquisire credibilità senza indicare gli anni di esperienza lavorativa.

È diverso tempo che lavori. Ha raccolto molte esperienze ed acquisito ottime capacità messe in pratica in diverse situazioni e aziende.

Stai cercando un nuovo lavoro e pensi che indicare il numero degli anni di esperienza lavorativa possa renderti migliore e speciale agli occhi dei selezionatori.

Per questo motivo quel numero lo evidenzi nel tuo Curriculum Vitae, lettera di presentazione e profilo LinkedIn. È quasi diventato il simbolo del tuo valore e ne vai, giustamente, fiero.

Ti candidi rispondendo agli annunci di lavoro o inviando il tuo Curriculum Vitae in maniera spontanea scegliendo aziende che, a tuo giudizio, saranno sicuramente interessate ad incontrare un professionista esperto come te.

Invece non ottieni nessuna risposta.

Non solo non rispondono alle tue candidature ma hai anche l’impressione di essere stato scartato immediatamente senza un minimo di valutazione.

Rifai il tuo Curriculum Vitae diverse volte. Cambi i contenuti, del resto avendo così tanti anni di esperienza lavorativa ne hai viste tante per cui puoi scegliere e presentare diversi elementi che ti distinguono.

Il silenzio continua ad essere l’unica risposta che ottieni.

Le visite al tuo profilo LinkedIn sono abbastanza numerose. Vedi che tra i tanti visitatori ci sono recruiter e Head Hunter professionisti. Del resto, hai un profilo professionale ampio ed interessante.

Eppure, non ricevi alcun contatto. Passano per il tuo profilo e poi escono. Non ti chiedono neanche il collegamento. Fanno un passaggio veloce e poi scompaiono.

Sei una persona intraprendente e allora decidi tu di fare il primo passo. Chiedi la connessione ai recruiter che hanno visitato il tuo profilo oppure a quelli a cui hai inviato le tue candidature spontanee o in risposta a qualche annuncio.

Alcuni di loro accettano la tua connessione ma poi di riuscire a ottenere un colloquio non sembra proprio possibile. Sembri un appestato.

Ecco perché non devi indicare gli anni di esperienza lavorativa.

Hai visto spesso la pubblicità di aziende che mettono in evidenza gli anni di esperienza sul mercato.  È un segno distintivo che loro cercano di esibire il più possibile per ottenere nuovi clienti. Ci sono addirittura registri delle imprese dove le aziende storiche vengono evidenziate.

E tu, giustamente, hai pensato che citare numericamente i tuoi anni di esperienza lavorativa ti avrebbe immediatamente conferito rispetto ed autorevolezza.

Invece no.

Quando si cerca lavoro, citare i tuoi anni tra le prime informazioni presentate sul Curriculum Vitae o profilo LinkedIn mette alle volte alcuni selezionatori – in particolare se junior – nella condizione di pensare che sei “troppo esperto” (frase cortese che indica che sei troppo vecchio) per la figura che stanno cercando.

È un riflesso condizionato.

Come acquisire credibilità evitando di indicare gli anni di esperienza lavorativa.

Cita i risultati, non gli anni che sono stati necessari ad ottenerli.

Molti imprenditori e manager cercano di illudersi di poter raggiungere i loro obiettivi in poco tempo assumendo un nuovo e capace collaboratore. Il numero che presenti nella prima parte del tuo Curriculum Vitae o lettera di presentazione o profilo LinkedIn gli nega questo piacevole pensiero.

Esito: ti scartano subito.

Cita invece prima i risultati concreti che hai raggiunto. Questo genererà subito interesse. Sarà poi la persona che ti valutando di verificare l’ampiezza del tuo percorso professionale aumentando così la sua percezione di essere di fronte al candidato giusto.

Generalizza.

L’impatto del numero degli anni è forte. È come un muro e non lascia spazio all’approfondimento.

Tanti anni = Tanto vecchio (troppo).

Frasi più generiche come “consolidata esperienza” trasmettono invece il grado di competenza maturata ma sono più facili da “digerire”.

Adeguati alla generazione del selezionatore.

Un Over40-50 considera un lungo periodo di attività professionale, magari nello stesso ruolo, come la migliore garanzia di competenza ed affidabilità.

Molti selezionatori della generazione precedente non la pensano allo stesso modo. Del resto, come criticare il loro pensiero? Nella lista delle aziende più importanti e conosciute al mondo (es. Amazon, Google, Tesla, Facebook) ci sono realtà fondate da persone che al tempo avevano circa 30 anni (se non meno).

La tua lunga esperienza è uno straordinario vantaggio ma devi sapere come comunicarla.

Il Metodo Colloquio Diretto è nato apposta per questo. Ti permette di usare il tuo passato come propellente per raggiungere il tuo lavoro futuro.

Se sei un Over40–50 leggi gli articoli che ti riguardano e accedi subito ai nostri corsi!

Trovi tutto qui:

Libro cartaceo + video

A cosa stai pensando?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.